Collesalvetti, una sola occasione

Mi sono espresso poco, finora, sui ballottaggi, incluso quello a Collesalvetti. Devo però dire la mia su un paio di questioni rilevanti che sono emerse in questi giorni o in queste ultime ore. Come sapete sono schierato, per cui il mio punto di vista è ovviamente di parte ma credo che non pochi potranno ritrovarsi nelle parole che seguiranno.

Una veduta di Collesalvetti

Malattie sconosciute qui a Collesalvetti…

Girano voci su una presunta e totalmente infondata precarietà dello stato di salute della nostra candidata, Ornella Berretta. Tali voci sono squallide, false, pretestuose, inutili e offensive e chiunque sia stato a metterle in giro o ha contribuito a farlo deve andare a sotterrarsi e sparire almeno per un po dalla circolazione. Ovviamente si tratta delle follie di qualcuno che trema all’idea che il Centrodestra possa vincere gli imminenti ballottaggi, probabilmente per motivi ideologici o semplice stupidità. Tali persone rappresentano il marcio e il vecchio e non deve esserci tolleranza alcuna per un modo brutale come questo di fare politica. Mi auguro quindi che queste voci cessino immediatamente. Questa campagna elettorale è stata finora tranquilla e civile ed è un vero peccato che accadano episodi come questi proprio alla fine.

Confrontiamo i programmi

Sono stati fatti appelli, da più parti, negli ultimi giorni a confronti tra la nostra candidata e quello del #Centrosinistra, al fine di permettere una più facile scelta agli elettori in un evento, il ballottaggio, che a Collesalvetti è novità assoluta. I candidati sono importanti ma altrettanta importanza sta nei programmi, disponibili a tutti sul sito del comune. Chi vuole può constatare che, contrariamente a quel che dicono alcuni, il nostro progetto ha una linea ben precisa, che parte dal metodo e prosegue sui contenuti iniziando dall’Ambiente. I temi che trattiamo sono uno consequenziale all’altro e l’intero impianto del testo è basato sui principi di libertà, merito e partecipazione su cui batto il tasto dall’inizio della mia avventura politica. Ritengo che sia la guida giusta, per qualunque elettore, per orientarsi nel voto che verrà e quindi nella scelta. Mi rivolgo quindi agli elettori di quelle forze che non sono rappresentate nella sfida di domenica e che hanno una decisione fondamentale di fronte a loro.

C’è solo una possibilità

C’è una sola possibilità di cambiare e migliorare insieme Collesalvetti e potrebbe non capitarne un’altra per molti anni. La scelta è dunque sull’idea di Comune che vogliamo e sulla credibilità o meno di poterla perseguire. C’è chi non ha mai avuto una possibilità e chi invece governa in varie vesti dal 1948. Sta tutta qua la questione. Non è la presidenza di un Consiglio Comunale a determinare il nostro futuro, come comunità, ma il cogliere o meno la possibilità di un vero cambiamento.

Ricordatevelo Domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.